mercoledì 15 novembre 2017

Figliocci

E' tempo di battesimi (celebrati domenica) e prime comunioni ed i ragazzi sono alla caccia di qualcuno che gli faccia da padrino: di solito cercano di nominare chi gli è più simpatico o la persona a cui sono più legati, a volte lo individuano in una figura associata a qualche episodio felice o più semplicemente è il cuore che li spinge a fare una determinata scelta. Quest'anno però, su consiglio del parroco, la figura del santolo deve corrispondere a certe caratteristiche dettate dalla Chiesa (deve essere cattolico praticante, deve aver fatto la Cresima ed essersi sposato con rito religioso) e sopratutto si deve impegnare a seguire il fanciullo nella sua crescita, deve interessarsi a lui e quindi non può essere solo una fugace comparsa nella loro vita, buona per fargli un regalo e per la foto che ricordi il giorno in cui hanno ricevuto il sacramento. Il motivo è presto detto: il padrino svolge una particolare funzione, quella di secondo genitore, ed ha il dovere di consigliare, di interessarsi, di prendersi cura del proprio figlioccio.... E per questi ragazzi ha un valore aggiunto, visto che sono pochi quelli che ricevono visita e ce ne sono numerosi che sono orfani di almeno un genitore.

mercoledì 1 novembre 2017

domenica 29 ottobre 2017

Suonano alla porta

L'altro giorno stavo facendo qualche lavoretto nell'orto quando suona il campanello collocato all'ingresso dell'hogar. Incuriosito cerco di sbirciare per capire chi potrebbe essere: pensavo ad una donazione, ad un controllo del gas oppure a dei familiari dei nostri ragazzi che volevano fargli visita. Nulla di tutto questo: da lontano intuisco che è una signora, penso che probabilmente abbia un appuntamento con Liliana per cui ritorno tranquillo alle mie attività.

lunedì 23 ottobre 2017

Scacco matto!

Ormai è diventata una consuetudine: ogni domenica o nei giorni di festa i ragazzi mi sfidano a scacchi, complice il fatto che in questa giornata posso dedicare più tempo a stare con loro. 

domenica 15 ottobre 2017

Nulla accade per caso

La vita dell'hogar non sempre è costellata da episodi positivi ed è normale che possano accaderne di spiacevoli che obbligano in qualche modo a fermarsi, a riflettere se si sta andando nella giusta direzione oppure sia meglio tornare sui propri passi o dare una giusta sterzata per riprendere il cammino. Si tratta di momenti importanti in quanto aiutano a crescere, utili e necessari per capire se quanto si sta facendo è quello a cui si aspirava e risponde realmente ai propri obiettivi perchè spesso, almeno per il sottoscritto, ci si fa prendere dalla frenesia e dall'entusiasmo rischiando di dimenticare i veri motivi che spingono a dare tutto per raggiungere quanto desiderato.

lunedì 9 ottobre 2017

mercoledì 4 ottobre 2017

L'orto continua...

L'altro giorno abbiamo raccolto l'insalata, la prima dell'anno: ha un verde intenso, ha delle foglie grandi e si fa notare già da qualche decina di metri di distanza. Non posso negare di essere soddisfatto ma più di ogni cosa mi rallegra il fatto che i ragazzi che mi stanno aiutando a coltivare erano i primi ad essere contenti, ad essere stupiti di quanto siamo riusciti a fare: il loro entusiasmo è davvero contagioso!

domenica 1 ottobre 2017

Feliz cumpleaños: i festeggiati di ottobre

Questo mese ci regala solamente quattro cumpleañeros ma non ci toglie la voglia di festeggiarli anzi ci dà un motivo in più per farlo.


lunedì 25 settembre 2017

Grazie Sand Nativity!

Grazie Jesolo; grazie Parrocchia di San Giovanni Battista; grazie a chi ha organizzato, allestito e partecipato al Sand Nativity, presepe interamente realizzato con la sabbia che raccoglie fondi per i più bisognosi. Grazie al Comune di questa città balneare, grazie a tutta la sua comunità perchè nuovamente ha creduto in quanto faccio e ha voluto aiutare una volta di più i miei ragazzi.

giovedì 14 settembre 2017

Ritrovarsi

Non credo di essere un buon padrino. Il motivo? Non si può pensare di aspettare ben due anni prima di rivedere la tua figlioccia, la prima persona che ti ha scelto per questo importante ruolo, ben sapendo dove si trovasse. Non ci sono scuse che tengano: né l'essere preso nelle tante cose che caratterizzano l'hogar né la sua distanza dal centro in cui la ragazza si trova, a poco più di un'ora di distanza.